Twitter per la comunicazione ed il marketing: le regole d'arte

Ma questo Twitter è davvero uno strumento di marketing o soltanto molto rumore per nulla?

Logo TwitterTwitter è uno strumento internet che consente l’invio di messaggi brevi, come gli SMS, a più destinatari. A differenza dell’email marketing, i destinatari devono scegliere di ricevere i messaggi. Grazie ad una tecnica di inoltro, un destinatario può, a sua volta, inoltrare un messaggio ricevuto ai suoi seguaci, innescando così una diffusione virale. Grazie alla sua apparente semplicità e flessibilità twitter ha conseguito un successo indiscusso a livello internazionale. A prima vista la complicazione più evidente è che twitter possiede un linguaggio tutto suo. I destinatari vengono chiamati followers (seguaci), i messaggi tweets e l’inoltro di un messaggio retweet.

Come viene utilizzato twitter?

Twitter Bird with BriefcaseTwitter è impiegato nei modi più variegati, come gli SMS. Non ci sono regole precise di utilizzo (al di là delle condizioni di servizio). Gli adolescenti si scambiano messaggi esistenziali. I cittadini qualsiasi diventano veri e propri giornalisti sul luogo, riferendo, ad esempio, per primi di aerei nei fiumi e treni deragliati. I professionisti utilizzano twitter per scambiarsi informazioni in tempo reale e, in tale processo, affermano anche la loro reputazione. Aziende come 3italia discutono sui prodotti nuovi con i loro clienti e clienti potenziali. Webank accoglie segnalazioni e condivide informazioni sul binomio banca e tecnologia. Aziende lungimiranti partecipano a conversazioni con gli utenti su twitter: ascoltano, assistono, forniscono informazioni utili. Sono questi i presupposti per il successo dello stra-efficace word of mouth marketing, anche grazie a twitter.

Qualche dato sul reach di twitter

I dati del successo raggiunto da twitter dal suo lancio ufficiale nel 2007 parlano chiaro. Nell’aprile 2010 twitter contava 105.779.7101 utenti registrati, raggiunti al ritmo di 300.000 al giorno. In una giornata gli utenti scrivono 55 milioni di messaggi.

La pubblicazione di messaggi simultanea su altri siti

Diversi siti di rilievo, come Facebook, Friendfeed e LinkedIn hanno riconosciuto l’importanza dei messaggi pubblicati su twitter e ne consentono la ripubblicazione in automatico sui loro siti. Questa pratica estende il reach (diffusione) potenziale dei tweet. Inoltre, alcuni messaggi possono apparire nei risultati di ricerche fatte sui motori di ricerca Google e Bing, assicurando maggior visibilità per un messaggio.

Le regole d’arte di twitter

Se non ci sono regole precise sull’utilizzo di twitter, ci sono comunque regole d’arte per riscontrare successo con twitter. Sono le stesse regole che spesso valgono per l’utilizzo dei social media in generale. Alcuni consigli per cominciare:

  • Conoscere twitter e la sua dinamica prima di muoversi troppo per evitare di fare una brutta figura.
  • Ascoltare ed entrare in discussione con gli altri, concorrenti compresi. I social media trattano il sociale, appunto. Il senso unico dei media tradizionali non funziona nel sociale.
  • Essere onesti e trasparenti. Il falso puzza e nella rete prima o poi uno se ne accorge. Appena la verità viene alla luce del sole verrà diffusa velocemente con il megafono nella rete. Il recupero di una reputazione danneggiata è assai faticoso.
  • Trovare una propria voce su twitter. Si possono impiegare umorismo o ironia, essere formali o informali. La voce giusta dipende dall’azienda, ma è sicuro che una voce diversa dagli altri può essere molto apprezzata.
  • Offrire qualcosa di utile e/o di interesse. Messaggi con notizie ed informazioni utili attirano più seguaci ed incoraggiare ad inoltrare i messaggi.
  • Cominciare ad instaurare rapporti con gli utenti twitter oggi. Una crisi non è il momento migliore per lanciare la presenza aziendale su twitter. È molto meglio se l’azienda gode già di una certa credibilità presso i seguaci di twitter.
  • Assicurare un presidio di twitter e una frequenza di messaggi consistente nel tempo. Rispondere a domande e citazioni, se opportuno, in tempi ragionevoli.
  • Integrare la strategia di marketing con twitter col resto del marketing online e di quello tradizionale. Gli utenti twitter non vivono solo su twitter.
  • Promuovere il profilo twitter dove opportuno: sul sito web, vetrina di negozi, biglietti da visita, carta intestata, ecc.
  • Per le aziende internazionali, pianificare una strategia twitter per un web senza confine tenendo conto delle esigenze dei mercati e delle lingue diverse.
  • Tracciare i click su link condivisi con twitter per capire quanto un tweet (messaggio) sia gradito e per calcolare il ROI su campagne specifiche.

Non sei ancora convinto? Twitter è il secondo motore di ricerca dopo Google

Number of twitter searches per dayOltre all’invio e alla lettura di messaggi, twitter offre un potente motore di ricerca integrato. La voglia di cercare e monitorare le discussioni che avvengono su twitter è tale che twitter è diventato il secondo motore di ricerca per volume di ricerche: 600.000.000 ricerche ogni giorno. L’utilizzo di twitter in Italia è destinato a crescere con la diffusione dei telefoni “intelligenti” (Android, iPhone) e l’eventuale inclusione dell’Italia nei paesi abilitatati a ricevere messaggi twitter via SMS.

Se vuoi approfondire come impiegare twitter per te e la tua azienda, un corso su twitter potrebbe fare proprio a caso tuo.

Follow Sean Carlos


1Le statistiche su twitter sono state presentate da twitter durante il convegno “chirp”.

Ti potrebbero interessare:

Sono aperte le iscrizioni per il prossimo corso Seo e per il corso Google Analytics. Cosa aspettate?


A proposito di Sean Carlos

Sean Carlos aiuta le aziende nell'ottimizzare i loro risultati di business online. La sua carriera spazia dalla gestione di campagne di telemarketing e direct mailing presso un'organizzazione con più di 10.000 soci ad una significativa esperienza a livello mondiale maturata presso la Hewlett-Packard. Nei primi anni 90 Sean ha sviluppato un applicativo enterprise search, comprensivo di tutte le fasi, dall'indicizzazione alla ricerca dei testi, per il Los Angeles County Museum of Art. Dal 2000 al 2004 Sean è stato IT Manager del sito immobiliare CasaClick.it, parte del gruppo Pirelli. Sean è un docente ufficiale della Digital Analytics Association. È Chairman dello SMX Search and Social Media Conference, 12 & 13 novembre p.v. a Milano. Collabora inoltre con l'Università Bocconi. Nato a Providence, RI, USA, Sean Carlos si è laureato in Fisica. Parla inglese, italiano e tedesco.

1 risposta a "Ma questo Twitter è davvero uno strumento di marketing o soltanto molto rumore per nulla?"

Lascia un commento

Avviso: i tuoi commenti sono i benvenuti se sono costruttivi. L'amministratore si riserva la facoltà di cancellare i commenti anonimi, con secondi fini e/o con toni non civili.