PPC Archives - Antezeta Digital Marketing

Tag Archives: PPC

Google Instant: cosa cambia? Poco – e alcune considerazioni di SEO sull’ABC delle ricerche Google in italiano

Ora che su Google Instant sono stati versati fiumi d’inchiostro, spesso senza tanta cognizione di causa, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su quel che comporta questa novità per le aziende e le organizzazioni.

Google Instant è un cambiamento di interfaccia

Prima di tutto, è importante capire cos’è Google Instant e anche cosa non è. Google Instant è una nuova interfaccia utente, che modifica il modo in cui Google presenta i risultati di ricerca.

1 Commento

… E poi rimarranno in due: L’accordo Microsoft – Yahoo! per la ricerca al convegno SMX West 2010

Con l’approvazione da parte delle autorità di regolamentazione dell’UE dell’accordo Microsoft-Yahoo per la collaborazione sui motori di ricerca, i professionisti di search marketing si troveranno a lavorare presto in un nuovo contesto. Nell’Europa occidentale, dove Google domina su circa il 90% del mercato, c’è la tentazione di reagire all’accordo con un grande sbadiglio. Eppure, Yahoo! spesso ha un impatto maggiore sul nostro search marketing di quanto si possa riconoscere.

Per molti, Yahoo, tramite il suo Site Explorer e Yahoo Search Boss / Site Explorer API, costituisce una fonte primaria di dati competitivi sui backlink. E chi di noi non effettua di tanto in tanto qualche ricerca su Yahoo per verificare se i risultati in Google siano davvero buoni?

Lascia un commento

Google SearchWiki e la ricerca personalizzata

Nella SEO ricorrono diverse discussioni con i nuovi clienti potenziali. La più comune di gran lunga è quella circa il motivo per cui i rapporti di conversione devono essere utilizzati per misurare i risultati SEO, piuttosto che i report tradizionali sul posizionamento nei motori di ricerca. Le persone rimangono a bocca aperta quando sentono che due diversi utenti di Google possono visualizzare risultati di ricerca diversi per la stessa query di ricerca effettuata nello stesso momento temporale. Le ragioni variano – le ricerche effettuate su google.com o google.it, i centri di dati possono essere non sincronizzati, ecc.

Lascia un commento

Offerte di AdWords per il marchio di un concorrente: ne vale la pena?

In alcuni paesi, un inserzionista di Google AdWords può far apparire un suo annuncio quando una ricerca viene fatta su di un marchio registrato, anche se egli non è il proprietario del marchio. L’annuncio in sé non può contenere il marchio; il marchio viene specificato solo nelle parole chiave “dietro le quinte” per far uscire l’annuncio durante una ricerca (o su una pagina che impiega Google AdSense, ecc).

1 Commento

Il SMX West 2009: Ci vediamo a San José?

Un segnale che dimostra la maturità di una professione consiste nella sua capacità di sostenere una conferenza ad essa dedicata, nella quale i professionisti del settore possono ascoltare ed imparare da relatori così come interagire con gli altri professionisti (e clienti e fornitori potenziali).

Il Search Marketing tiene una propria conferenza da 10 anni grazie all’avvio delle Search Engine Strategies (SES) da parte di Danny Sullivan. Dopo aver gestito la crescita delle SES per molti anni a vantaggio di altri proprietari, Danny ha iniziato nel 2007 la propria serie di conferenze, lo SMX: Search Marketing Expo.

1 Commento

Le sigle del marketing mediante i motori di ricerca ossia il search marketing: SEO-SEM e Co.

Che agli Americani piacciano le sigle non è proprio una sorpresa per chi ha lavorato in un’azienda americana. Nel nostro mondo di search marketing non mancano davvero proprie sigle. Il problema con le sigle è che è molto facile confondere le idee. Questo problema tocca anche il search marketing, un caso in particolare si verifica con la sigla SEM. Nell’ottica del miglioramento della comunicazione in questo ambito, provo a fare un po’ di luce sulle varie sigle attualmente utilizzate nel campo del marketing mediante i motori di ricerca.

SEO
2 Commenti

Forse cercavi: porno oppure come mai non tutte le parole chiave sono adatte alla SEO.

Anni fa quando si parlava del marketing mediante i motori di ricerca, ci si concentrava essenzialmente sul posizionamento nei motori di ricerca o, in parole povere, sull’essere primo su Google. Già. Una frase bella, corta, comprensibile ed efficace. La visibilità nei motori di ricerca è importante, senz’ombra di dubbio.

Ma essere primi su Google per che cosa? È una grossa trappola. Non è raro che le parole chiave identificate per la SEO o le campagne PPC facciano parte del vocabolario ricercato utilizzato dai professionisti interni all’azienda per descrivere i prodotti ed i servizi dell’azienda.

Lascia un commento

Quali siti si appoggiano a Google per il loro motore di ricerca ed gli annunci contestuali?

Una considerazione importante per gli inserzionisti del programma AdWords di Google consiste proprio nel comprendere dove possono apparire i loro annunci contestuali. Google indica che gli annunci AdWords possono essere visualizzati su:

  1. il motore di ricerca Google;
  2. i motori di ricerca affiliati (ad esempio AOL, Ask.com, Libero / Arianna, Virgilio / Alice);
  3. i siti di contenuti web di proprietà di Google (vale a dire Gmail, i Gruppi Google);
  4. i siti di contenuti web di terzi (praticamente tutti i siti che desiderano ospitare gli annunci di Google).
Lascia un commento

Cose strane nella ricerca di voli Milano – Roma in Google: dietro le quinte c’è l’arbitraggio AdSense.

La tradizionale pausa estiva in Italia consente di lavorare su progetti che rimangono nel dimenticatoio durante il resto dell’anno. Nello scorso agosto ho rilasciato una guida gratuita per la selezione di parole chiave; quest’anno il focus è su di un corso sulla pubblicità pay-per-click (PPC) con AdWords.

Durante l’acquisizione di alcune schermate aggiornate per il corso PPC, mi sono imbattuto in un interessante esempio chiarificatore del fenomeno di marketing mediante i motori di ricerca noto come arbitraggio AdSense o arbitraggio PPC.

Ricerca di Voli Milano – Roma

Prendiamo in considerazione questa ricerca per voli Milano – Roma:
Ricerca in Google per voli Milano – Roma

Figura 1: Ricerca in Google per voli Milano – Roma

2 Commenti

Pss…pss…! Forse la concorrenza non investe nel marketing mediante i motori di ricerca, ma voi dovrete farlo.

Uno degli obiettivi principali della pubblicità tradizionale è quello di creare domanda per un prodotto o un servizio. La pubblicità suscita domanda latente portando l’attenzione su di un prodotto o un servizio, o si sforza di creare domanda fornendoci informazioni su di un bisogno o un problema del quale non eravamo ancora a conoscenza.

Con l’inserimento della pubblicità nei mezzi di comunicazione tradizionali (televisione, radio, cinema, affissioni, riviste e giornali), le aziende mirano ad aumentare le loro vendite. Il processo è sostanzialmente a casaccio: le aziende ottengono un ritorno sugli investimenti (ROI) solo quando una persona, sufficientemente motivata, passa dalla “cassa”.

Lascia un commento

Il Marketing mediante i motori di ricerca è diverso: come ottenere un vantaggio competitivo assicurandosi un progetto SEO di successo.

Nel un articolo correlato sul marketing mediante i motori di ricerca, ho considerato come il search engine marketing rimanga un’attività di nicchia per pochi pionieri malgrado le sue capacità indiscutibili di indirizzare il messaggio come un raggio laser e la sua precisione nella misurazione senza confronto.

Come mezzo di comunicazione abbastanza nuovo, l’interazione fra gli utenti ed i motori di ricerca nonché il loro funzionamento dietro le quinte rimane un mistero per molti professionisti del marketing.

Nella discussione che segue, miro a delineare il processo di un progetto di search marketing tipico.

Lascia un commento

Le classifiche delle ricerche per parole chiave in Google, Yahoo!, MSN ed Ask

Introduzione al comportamento degli utenti dei Motori di Ricerca nel Mondo Reale

Vi è stato appena assegnato il compito di aggiornare le parole chiave del vostro sito? Non ve la sentite ancora di elaborare un thesaurus o verificare i meta tag delle parola-chiave della concorrenza? Perché non iniziare con un approccio ludico – didattico, esaminando come gli utenti interrogano davvero i motori di ricerca? Ognuno dei principali motori di ricerca offre o ha offerto una classifica delle tendenze più importanti nella ricerche effettuate in Internet. In alcuni casi, i motori si riferiscono anche alle ricerche più comuni. Anche se chiaramente rimangono solo come un indicatore di eventi di notizie principali e altri fenomeni sociali, le tendenze di ricerca dimostrano come gli utenti si appoggino su una o due parole soltanto per esprimere quello che stanno cercando.

Lascia un commento