Marketing Archives - Antezeta Digital Marketing

Tag Archives: Marketing

Quello che Google sa su Google e su alcune altre cose

C’è un meraviglioso detto che circola nelle grandi aziende, in particolare quando si parla di iniziative sulla gestione della conoscenza (Knowledge Management – KM), “solo se sapessimo quello che sappiamo“. È improbabile che Google sia esente da questo problema, ma la loro cultura basata sui dati ha lanciato vari cruscotti d’informazione che mirle richieste dei governiano a superare questo problema, facilitando la comunicazione interna ed esterna dei dati, dagli stati di servizio dei servizi Google fino alle statistiche internet.

Lascia un commento

Le Web Analytics e l’enigma dei clic destri mancanti

Un professionista di web marketing riflette molto sulla diversità incredibile di dati demografici dei visitatori di un sito. Giovani ed anziani, maschi e femmine, alto livello di scolarizzazione e non, ricchi e non … ma quanta considerazione viene dedicata ai destro-cliccatori? No, non i destrorsi, proprio i destro-cliccatori che sono quelli che fanno clic a destra su un link per aprire una pagina in una nuova scheda, per salvare un file in una posizione specifica o per copiare un link da incollare da qualche altra parte.

3 Commenti

Confronto di script di monitoraggio per le Google Analytics ed Urchin

Con l’arrivo del codice di monitoraggio delle Google Analytics asincrono, molti siti hanno bisogno di rivedere il codice automatico utilizzato per tenere una traccia di quegli elementi come i file scaricati e i clic sui link in uscita. Purtroppo Google non offre una libreria ufficiale per questa funzionalità avanzata, tocca agli amministratori delle Google Analytics o di Urchin scegliere il proprio script per il monitoraggio esteso.

Alcuni dei punti importanti da prendere in considerazione

  1. Quanto è accurato il codice di monitoraggio? Funziona senza insidie in tutti i principali browser?
  2. Il codice di monitoraggio è compatibile con gli altri codici JavaScript nel sito?
2 Commenti

Google Trends per i siti web, ora con meno dati

Chi non è innamorato degli strumenti di web marketing forniti da Google per analizzare i dati sui concorrenti? Di tutte le fonti pubbliche per le statistiche web, Google è potenzialmente la più accurata. Perché? Nessun altro dispone della quantità né dell’ampiezza di dati web che possiede Google. Né comScoreNielsen. Né Hitwise, quantcast, competeAlexa. Dimenticate i loro comunicati stampa, anche se imponenti. Essi, semplicemente, non raccolgono una quantità e qualità di dati neppure paragonabili a quelle raccolte da Google. Da considerare che:

  • Google tiene traccia di molti siti direttamente mediante le Google Analytics;
Comments Off

Ma questo Twitter è davvero uno strumento di marketing o soltanto molto rumore per nulla?

Logo TwitterTwitter è uno strumento internet che consente l’invio di messaggi brevi, come gli SMS, a più destinatari. A differenza dell’email marketing, i destinatari devono scegliere di ricevere i messaggi. Grazie ad una tecnica di inoltro, un destinatario può, a sua volta, inoltrare un messaggio ricevuto ai suoi seguaci, innescando così una diffusione virale. Grazie alla sua apparente semplicità e flessibilità twitter ha conseguito un successo indiscusso a livello internazionale. A prima vista la complicazione più evidente è che twitter possiede un linguaggio tutto suo. I destinatari vengono chiamati followers (seguaci), i messaggi tweets e l’inoltro di un messaggio retweet.

1 Commento

Torna il motore di ricerca Teoma. Ma importa a qualcuno?

Se è da anni che utilizzi il web, ricorderai forse i gloriosi motori di ricerca del passato come AltaVista di DEC. Eclissato da Google, AltaVista esiste tuttora come banco di prova per la tecnologia Yahoo!, anche se per poco, fin quando l’accordo Bing-Yahoo! verrà pienamente attuato. Professionisti di search engine marketing (SEM) di vecchia data probabilmente conoscono anche AlltheWeb di Fast technology ed A9 di Amazon. Uno dei miei preferiti è stato Teoma.

Teoma nel lontano 2001

Teoma nel 2001
Figura 1: Teoma nel 2001

1 Commento

Strumenti SEO di Yahoo: Cosa è in pericolo con l’accordo Microsoft & Come evitare sorprese

Quando Yahoo e Microsoft hanno annunciato la loro Search Alliance nel luglio 2009, erano disponibili solo i dettagli ad alto livello dell’accordo:

  • Microsoft è responsabile per lo sviluppo e la gestione della tecnologia per i risultati del motore di ricerca (bing) per entrambi;
  • Microsoft è responsabile per la piattaforma di pubblicità per i motori di ricerca e la rete dei contenuti (adCenter);
  • Microsoft gestirà il rapporto con inserzionisti fai-da-te;
  • Yahoo gestirà i rapporti con i grandi clienti;
  • Yahoo fornirà una propria interfaccia utente sui risultati Bing che appariranno sui siti Yahoo.
2 Commenti

Strategie di domini e URL per siti plurilingua & internazionali

Un problema che i motori di ricerca devono affrontare, quando eseguono l’indicizzazione e la classificazione dei contenuti di un sito web, è quello di identificare il mercato geografico e linguistico al quale si rivolge una determinata pagina web. Il World Wide Web è, infatti, mondiale e la questione è particolarmente complessa, soprattutto per i siti Web in lingua che hanno un’ampia portata geografica come l’inglese e lo spagnolo.

Fortunatamente per i proprietari dei siti, ci sono indizi che i motori di ricerca possono utilizzare per abbinare i contenuti dei siti web con l’ubicazione dell’utente che fa la ricerca.

5 Commenti

… E poi rimarranno in due: L’accordo Microsoft – Yahoo! per la ricerca al convegno SMX West 2010

Con l’approvazione da parte delle autorità di regolamentazione dell’UE dell’accordo Microsoft-Yahoo per la collaborazione sui motori di ricerca, i professionisti di search marketing si troveranno a lavorare presto in un nuovo contesto. Nell’Europa occidentale, dove Google domina su circa il 90% del mercato, c’è la tentazione di reagire all’accordo con un grande sbadiglio. Eppure, Yahoo! spesso ha un impatto maggiore sul nostro search marketing di quanto si possa riconoscere.

Per molti, Yahoo, tramite il suo Site Explorer e Yahoo Search Boss / Site Explorer API, costituisce una fonte primaria di dati competitivi sui backlink. E chi di noi non effettua di tanto in tanto qualche ricerca su Yahoo per verificare se i risultati in Google siano davvero buoni?

Lascia un commento

Le Yahoo Web Analytics (ex IndexTools) presto nella terra di nessuno?

Quando, a luglio scorso, Yahoo ha annunciato la sua uscita effettiva dal business dei motori di ricerca, i punti principali sembravano chiari:

  • Microsoft fornirà lo sviluppo tecnologico e la gestione dei risultati per il motore di ricerca
  • Microsoft fornirà la piattaforma che gestirà i piccoli annunci per la ricerca e la rete dei contenuti
  • Microsoft gestirà il rapporto commerciale con gli inserzionisti tranne i grandi clienti
  • Yahoo fornirà l’interfaccia utente sovrapposta ai dati provenienti da Bing (Microsoft) per gli utenti Yahoo!.
2 Commenti

Bing – le caratteristiche e i consigli SEO

Alla fine di maggio Microsoft ha annunciato il suo nuovo motore di ricerca, Bing. Microsoft ha giustificato molte delle nuove funzionalità di Bing evidenziando che il 50% delle queries di ricerca o vengono abbandonate o raffinate – spesso gli utenti non ricevono la risposta giusta al primo tentativo – citando studi provenienti da Jakob Nielsen, Enquiro e loro interni. Microsoft ha anche indicato che gli utenti dei motori di ricerca si concentrano sempre di più sui compiti e sulle decisioni – di conseguenza le sessioni coi motori di ricerca diventano sempre più lunghe mentre gli utenti proseguono il loro processo decisionale.

2 Commenti

Perché la SEO e l’usabilità si assomigliano come due gocce d’acqua

Un’esperienza utente positiva è fondamentale per il successo di un sito web:

Su Internet, vige la regola della sopravvivenza di ciò che è più semplice: se i clienti non riescono a trovare un prodotto, essi non saranno neppure in grado di comprarlo. Se invece si consente agli utenti di fare una buona esperienza con la loro ricerca, essi diventeranno molto probabilmente clienti frequenti e fedeli. Ma il web offre anche costi bassi per cambiare i fornitori … I visitatori rimarranno solo se un sito è estremamente facile da usare.” – Parole del Guru dell’usabilità, Jakob Nielsen1

7 Commenti

7 fonti di informazione sui link dei concorrenti e considerazioni per la ricerca di link a scopo SEO

Può sembrare un cliché, ma un sito web non è un’isola. Qualsiasi sito di merito avrà accumulato più di un link in ingresso e certamente contiene link in uscita verso altre risorse sul web. Infatti, si può facilmente dire che senza link capaci di interconnettere i siti web, non potrebbe esistere il web globale.

11 Commenti

Sto pensando a un corso SEO. Potreste darmi qualche consiglio?

Questa domanda mi è arrivata in chat. E devo ammetterlo, sono spesso proprio i messaggi istantanei a rappresentare una valida fonte di ispirazione per i post. Prima di rispondere, una piccola avvertenza è d’obbligo: sono docente di un corso SEO, quindi non è detto che io sia del tutto imparziale su questo tema. Caveat emptor:-).

A chi serve il corso SEO e quali sono le sue esigenze?

Non manca un’ampia scelta di corsi SEO sul mercato italiano. Nel decidere quale sarà la formazione migliore per te, conviene prima capire le tue esigenze di alunno.

Lascia un commento

Che c’è di nuovo in Social Media Marketing – Sessione presso SMX West 2009

Il Marketing mediante i motori di ricerca fa parte dell’ecosistema web più esteso. Alla conferenza SMX West 2009, tre habitués dei social media web hanno condiviso suggerimenti su come avere successo nella promozione di un sito web utilizzando i media sociali.

Moderatore: Sara Holoubek, Consulente, Editorialista e membro del Consiglio di Amministrazione SEMPO

Relatori:

1 Commento