Ask Archives - Antezeta Digital Marketing

Tag Archives: Ask

Elenco dei domini utilizzati dalla ricerca Ask

Ask LogoIl seguente è un elenco dei domini utilizzati da Ask nei diversi mercati per il loro motore di ricerca. Esso può essere utilizzato per ottenere una migliore segnalazione dei motori di ricerca nelle Universal Analytics di Google ed altri sistemi di web e delle digital analytics.

Dominio AskServizio
ar.ask.comArgentina
at.ask.comAustria
au.ask.comAustralia
br.ask.comBrazil
cl.ask.comChile
de.ask.comGermany
dk.ask.comDenmark
es.ask.comSpain
eu.ask.comEurope
fr.ask.comFrance
in.ask.comIndia
it.ask.comItaly
1 Commento

Il nuovo motore di ricerca sociale Volunia sostiene che il Web è vivo

Google potrebbe valere come sinonimo della parola ricerca nella maggior parte del mondo, ma ciò non ha mai dissuaso alcuno dal presentare nuovi motori di ricerca al mercato, di solito con l’obiettivo di innovare un’area trascurata in qualche modo da Google. Volunia, in fase di lancio questa settimana, promette di aiutare gli utenti mediante tre caratteristiche distintive:

  1. Anteprime a volo d’uccello dei siti nei risultati di una ricerca
  2. Una ricerca di contenuti multimediali all’interno di un sito
  3. Uno strato sociale che, tra l’altro, consente agli utenti di Volunia di condividere informazioni e collegarsi fra di loro
Lascia un commento

Caro Google, grazie per Anteprima istantanea: ora ci vuole il riconoscimento della meta tag “nopreview”

I motori di ricerca offrono ai proprietari di siti web una vasta gamma di opzioni per specificare esattamente quali contenuti (pagine) di un sito web possono essere indicizzati e in che modo i contenuti possono essere presentati nei risultati di una ricerca in un motore di ricerca. Che sia così è solo giusto, in quanto è il proprietario del sito a creare i contenuti. Al di là della miriade di opzioni esistenti, i webmaster che si concentrano sulla visibilità in Google hanno ora un ulteriore problema da considerare relativo alla presentazione di un risultato di ricerca: consentire a Google di presentare un’anteprima immediata o meno. Purtroppo Google ha reso la scelta di rinunciare alla anteprime di una pagina più difficile di quanto dovrebbe essere, ma prima di tornare a questo punto, una breve rassegna delle attuali opzioni per controllare la presentazione dei risultati di una ricerca è doverosa.

Lascia un commento

Torna il motore di ricerca Teoma. Ma importa a qualcuno?

Se è da anni che utilizzi il web, ricorderai forse i gloriosi motori di ricerca del passato come AltaVista di DEC. Eclissato da Google, AltaVista esiste tuttora come banco di prova per la tecnologia Yahoo!, anche se per poco, fin quando l’accordo Bing-Yahoo! verrà pienamente attuato. Professionisti di search engine marketing (SEM) di vecchia data probabilmente conoscono anche AlltheWeb di Fast technology ed A9 di Amazon. Uno dei miei preferiti è stato Teoma.

Teoma nel lontano 2001

Teoma nel 2001
Figura 1: Teoma nel 2001

1 Commento

Strumenti SEO di Yahoo: Cosa è in pericolo con l’accordo Microsoft & Come evitare sorprese

Quando Yahoo e Microsoft hanno annunciato la loro Search Alliance nel luglio 2009, erano disponibili solo i dettagli ad alto livello dell’accordo:

  • Microsoft è responsabile per lo sviluppo e la gestione della tecnologia per i risultati del motore di ricerca (bing) per entrambi;
  • Microsoft è responsabile per la piattaforma di pubblicità per i motori di ricerca e la rete dei contenuti (adCenter);
  • Microsoft gestirà il rapporto con inserzionisti fai-da-te;
  • Yahoo gestirà i rapporti con i grandi clienti;
  • Yahoo fornirà una propria interfaccia utente sui risultati Bing che appariranno sui siti Yahoo.
2 Commenti

Stampa italiana a Google: sei ingiusta (e siamo confusi)

La settimana scorsa l’autorità antitrust (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha condotto un controllo della sede italiana di Google e ha annunciato di avviare un’indagine su eventuali abusi di Google esercitati dalla sua posizione dominante nel mercato italiano dei motori di ricerca. Il caso è stato montato da una segnalazione presentata dalla Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG). La FIEG rappresenta gli editori di giornali e riviste, nonché le agenzie di stampa.

Lascia un commento

7 fonti di informazione sui link dei concorrenti e considerazioni per la ricerca di link a scopo SEO

Può sembrare un cliché, ma un sito web non è un’isola. Qualsiasi sito di merito avrà accumulato più di un link in ingresso e certamente contiene link in uscita verso altre risorse sul web. Infatti, si può facilmente dire che senza link capaci di interconnettere i siti web, non potrebbe esistere il web globale.

11 Commenti

Simone dice… o si tratta di Google dice?

La panacea link rel=”canonical” per i contenuti duplicati

Come molti lettori probabilmente sanno, Google ed altri motori di ricerca hanno recentemente annunciato un supporto per una sintassi html link rel=”canonical”. Il nuovo valore canonical (vale la pena di notare che non è una tag, il link è la tag HTML) può essere utilizzato dagli sviluppatori web per specificare quale pagina web è la versione definitiva di più pagine sostanzialmente simili.

Un problema SEO noto come contenuto duplicato sorge quando siti web utilizzano diversi URL, in genere attraverso parametri, per fornire versioni leggermente diverse di una pagina, come una versione della pagina per stampare o per consentire il monitoraggio di una campagna nello strumento per le Web Analytics.

Lascia un commento

Aspiranti SEO, siete in tanti! Ecco i risultati del Quiz SEO.

15 domande, 5 settimane e 5 libri: quasi 700 di voi hanno accettato la sfida del quiz SEO.

Le motivazioni del quiz Seo

L’idea del quiz è nata da diverse riflessioni sullo stato della conoscenza e di utilizzo della SEO in Italia, osservato dalla prospettiva di chi possiede un’esperienza quotidiana della SEO.

I motori di ricerca, google in primis (domanda 1), sono i portieri si frappongono tra noi e la rete. Noi utilizziamo i motori di ricerca non solo per cercare informazioni che supponiamo siano reperibili da qualche parte, ma anche per navigare ad un sito specifico, come la Fiat, o sbrigare un compito, come comprare un biglietto per il concerto di Tiziano Ferro (domanda 15).

6 Commenti

15 domande, 5 settimane, 5 libri in omaggio: ecco il quiz SEO

Sembra che lo svago estivo sia ormai concluso, ma non è così: è tempo di verificare, divertendoti, la tua conoscenza della SEO! Ecco qui 15 domande a scelta multipla relative agli argomenti più frequenti nei progetti SEO.

Vai subito al quiz SEO!

Solo per un tempo limitato

Il quiz sarà disponibile per solo 5 settimane, dal 28 ottobre al 1 dicembre 2008. Alla conclusione del quiz, le risposte corrette ed i risultati ottenuti dai partecipanti verranno pubblicati qui. Ai partecipanti verrà inviata una e-mail di notifica con il loro punteggio ed un attestato di partecipazione.

Lascia un commento

Migliorare la rilevazione dei motori di ricerca e delle parole chiave dalle Google Analytics, una buona strategia SEO

In tre brevi anni1 le Google Analytics sono diventate uno strumento importante per molte aziende che cercano di ottenere il massimo dalla loro presenza sul web.

L’ampia gamma di informazioni che le Google Analytics offrono sull’utilizzo di un sito web, dalle fonti di traffico ai tassi di conversione, forniscono preziose indicazioni sulle prestazioni aziendali del sito web, tutto per un costo iniziale che è difficile da battere.

Un rapporto particolare, quello sul traffico proveniente dai motori di ricerca, è di speciale interesse per le aziende che cercano di ottimizzare le loro attività di marketing mediante i motori di ricerca.

Lascia un commento

Quali siti si appoggiano a Google per il loro motore di ricerca ed gli annunci contestuali?

Una considerazione importante per gli inserzionisti del programma AdWords di Google consiste proprio nel comprendere dove possono apparire i loro annunci contestuali. Google indica che gli annunci AdWords possono essere visualizzati su:

  1. il motore di ricerca Google;
  2. i motori di ricerca affiliati (ad esempio AOL, Ask.com, Libero / Arianna, Virgilio / Alice);
  3. i siti di contenuti web di proprietà di Google (vale a dire Gmail, i Gruppi Google);
  4. i siti di contenuti web di terzi (praticamente tutti i siti che desiderano ospitare gli annunci di Google).
Lascia un commento

Cose strane nella ricerca di voli Milano – Roma in Google: dietro le quinte c’è l’arbitraggio AdSense.

La tradizionale pausa estiva in Italia consente di lavorare su progetti che rimangono nel dimenticatoio durante il resto dell’anno. Nello scorso agosto ho rilasciato una guida gratuita per la selezione di parole chiave; quest’anno il focus è su di un corso sulla pubblicità pay-per-click (PPC) con AdWords.

Durante l’acquisizione di alcune schermate aggiornate per il corso PPC, mi sono imbattuto in un interessante esempio chiarificatore del fenomeno di marketing mediante i motori di ricerca noto come arbitraggio AdSense o arbitraggio PPC.

Ricerca di Voli Milano – Roma

Prendiamo in considerazione questa ricerca per voli Milano – Roma:
Ricerca in Google per voli Milano – Roma

Figura 1: Ricerca in Google per voli Milano – Roma

2 Commenti

La ricerca testuale sul web è difficile. L’indicizzazione di immagini si rivela ancora più dura. Basta chiedere a Cuil.

Un motore di ricerca nuovo, Cuil, è stato lanciato per farlo diventare il prossimo Google. Cuil è stato fondato da persone con esperienza in Google, AltaVista ed IBM – il che è stato sufficiente ad ottenere l’attenzione dei mass media negli afosi giorni d’estate.

Ricerca 121.617.892.992 pagine web con Cuil

È un peccato che Cuil abbia deciso di promuovere le dimensioni del suo indice come una delle caratteristiche principali. I professionisti del settore dei motori di ricerca sanno bene che ci sono molti altri fattori che hanno un forte impatto sulla qualità dei risultati di una ricerca sul web. I documenti web indicizzati sono freschi, aggiornati? Google riesce ad indicizzare alcuni siti in pochi minuti:

1 Commento

Il motore di ricerca Ask.com non esegue più la scansione del Web. Powered, dietro le quinte, da Google?

Molti professionisti SEO sperano da lungo tempo che Ask.com, il motore di ricerca sfavorito, dia del filo da torcere ai tre grandi (Google,Yahoo! e Microsoft).

Nel luglio 2006, abbiamo salutato Ask.com con una documentazione sulla sua poco conosciuta interfaccia dati API Ask.com. Purtroppo, nel marzo 2007, Ask ha spento l’accesso esterno a questa interfaccia.

Il futuro per Ask.com è diventato nebuloso all’inizio di questo anno, quando dirigenti e dipendenti chiave sono stati licenziati. Danny Sullivan ha scritto anche il necrologio d’Ask.com un po’ per scherzo – ma forse non troppo…

Mentre eseguivo un’analisi dei dati nel file web log, ho notato che

1 Commento