Il Feedback di 100.000 utenti Aiuta i Miglioramenti di Primo Piano di Volunia

Il motore di ricerca sociale Volunia affronta le critiche

Logo VoluniaAd un primo sguardo rivolto al motore di ricerca sociale Volunia, ho considerato le principali caratteristiche che differenziano Volunia dai motori di ricerca esistenti – e preso atto anche della strada in salita che viene a pararsi di fronte a qualsiasi nuovo motore di ricerca. Il fondatore di Volunia, Massimo Marchiori, ha detto che una delle ragioni principali per lanciare Volunia adesso era quella di raccogliere i feedback dei beta tester. Ho parlato con Marchiori per scoprire che cosa Volunia ha imparato dopo una settimana di esposizione agli utenti e per capire in che direzione Volunia stia andando. Gli ho anche chiesto in merito al supporto di Volunia ai webmaster.

Gli utenti di Volunia dicono che la qualità dei risultati della ricerca e l'interfaccia utente devono essere migliorati

Circa 400.000 utenti hanno aderito ad utilizzare Volunia e circa 100.000 hanno ricevuto un accesso nella prima settimana. L'accesso viene distribuito lentamente e con parsimonia al fine di poter gestire al meglio il carico del server. Le due critiche principali mosse a Volunia da questi utenti sono state rivolte ai risultati della ricerca deludenti e all'interfaccia utente, in particolare dagli utenti italiani sensibili al design.

Marchiori mi ha detto che il più grande problema con i risultati della ricerca è che Volunia ha indicizzato solo un piccolo campione del web – circa 1 milione di siti o l'1% di tutti i siti che vale la pena di indicizzare. L'Open Directory, Dmoz, è stata utilizzata per cominciare con un primo elenco di siti da scansionare. Altri siti ritenuti importanti nei loro paesi d'origine sono stati aggiunti manualmente per ampliare la copertura internazionale. Volunia ha intenzione di concentrare la maggior parte delle proprie risorse iniziali sulle proprie caratteristiche di social network, e cioè proprio in quello in cui credono di fornire l'innovazione più significativa. Come risultato del feedback degli utenti, Volunia lavorerà anche per migliorare a breve termine la copertura dell'indice del motore di ricerca. Il team, attualmente di 10 persone, alcune delle quali sono solo di recente entrate a far parte di Volunia, rielaborerà anche l'interfaccia utente.

Una soluzione per i siti non compatibili è in arrivo

Molti utenti hanno anche notato che alcuni siti, tra cui le proprietà di Google, Facebook e anche Search Engine Land, sono incompatibili con la barra del menu delle caratteristiche sociali di Volunia. Alcuni siti ricaricano senza il menù di Volunia ed altri non vengono semplicemente caricati. In alcuni casi dipende dal comportamento intenzionale del proprietario del sito che non vuole che altri incornicino il loro contenuto. Volunia sta studiando dei miglioramenti alle barre degli strumenti dei loro browser, disponibili per Firefox, Chrome ed il browser Internet Explorer (e trovato nel menu Addon), che dovrebbero risolvere questi problemi. Per ora i proprietari dei siti potrebbero aggiornare Volunia a una whitelist per la loro logica di anti-framing.

Crisi di Amicizia: pochi amici su Volunia

Gli utenti di Volunia iniziano con una tabula rasa degli amici, un po' come succede a quelli che lasciano il Kansas per Los Angeles o San Francisco per reinventare se stessi. Molte persone hanno detto a Volunia che vogliono un modo per caricare i contatti esistenti, una funzione che Volunia ha lo scopo di mettere a disposizione il più presto possibile. Volunia offre una funzione di ricerca di persone, ma la sua utilità dipende in parte dalla completezza del profilo di un utente ed alle impostazioni di riservatezza. Una ricerca di persone in base all'indirizzo e-mail, una caratteristica poco nota di Facebook, sarebbe un bel tocco.

Quello che i Webmasters devono sapere su Volunia

Mappa visuale di Wikipedia su Volunia

Autenticazione del sito

Volunia offre ai proprietari di siti web la possibilità di autenticare il loro sito/i, similmente ad altri motori di ricerca. Una volta fatto questo, le mappe visuali di navigazione del sito presentate agli utenti Volunia possono essere personalizzate con l'aggiunta, lo spostamento e/o l'eliminazione di pagine. I nomi delle pagine possono anche essere cambiati. Questi nomi appaiono anche nel titolo della finestra della chat di Volunia – un punto che vale la pena tenere a mente. In futuro dovrebbe essere possibile per un proprietario del sito rigenerare la mappa visiva del sito a vari livelli di zoom se si volesse ripristinare qualsivoglia personalizzazione. Questa funzionalità è stata sviluppata, ma a quanto pare non è ancora stata attivata visto che Volunia preferisce garantire che le caratteristiche già implementate lavorino bene anche in presenza di carichi crescenti di utenti prima di aggiungere un ulteriore sovraccarico del server.

Volunia consente a più utenti di autenticare un sito. Ogni utente che verifica un sito verrà aggiunto alle informazioni del sito visibile agli utenti Volunia. Non esiste alcun meccanismo ancora per revocare le autorizzazioni di un utente – cosa da prendere in considerazione al momento di decidere chi può autenticare un sito.

Segnalazione del sito

I motori di ricerca moderni utilizzano i link per scoprire e classificare i siti, quindi non è generalmente necessario sottoporre siti a un motore di ricerca. L'autenticazione del sito di Volunia aggiungerà anche il sito a una coda di siti da considerare per il crawling, un tipo di segnalazione del sito. Questa funzione è apparentemente già in atto, ma non è ancora abilitata dietro le quinte.

Strumenti di promozione del sito

Una'opzione della condivisione all'interno della barra del menu di Volunia consente agli utenti di promuovere una pagina che a loro piace su Facebook, Twitter, via email o tramite un link che è possibile incollare ovunque si desideri. In un primo test, un link condiviso su twitter mi ha portato alla home page di Volunia, non alla pagina che volevo condividere. Stavo effettivamente cercando di determinare quale tipo di reindirizzamento si stava verificando: vale a dire che i link condivisi avrebbero beneficiato di un adeguato credito del segnale sociale da parte di Google e Bing?

Volunia non offre ancora una caratteristica di apprezzamento simile a quella mi piace di Facebook e il +1 di Google ma Marchiori ha affermato che un servizio sociale non sarà completato senza averne una.

Volunia offre diversi plugin che permettono ai proprietari di siti di incorporare funzionalità di Volunia, come la mappia di navigazione visuale, direttamente nei propri siti. Purtroppo, siccome Volunia non permette utenti anonimi nella corrente fase dei test, i plugin visualizzeranno un modulo di accesso, piuttosto che il contenuto di Volunia. E' probabilmente ancora un po' prematuro considerare l'utilizzo di questi.

Il suppoto Robots.txt

Volunia supporta il Robots Exclusion Protocol, noto come robots.txt. Il crawler di Volunia si chiama Voluniabot. I Log del Web server conterranno l'user agent

Mozilla/5.0 (compatible; Voluniabot/1.0; spider@volunia.com)

se Volunia sta eseguendo la scansione di un sito. Le meta tag non sono ancora supportate, né vi è il supporto per i protocolli sitemaps.orgschema.org.

Il monitoraggio delle parole chiave in Google Analytics e sistemi analoghi sono ancora all'orizzonte

Nell'era della discutibile decisione di Google di iniziare a riportare le parole chiave di ricerca di query per gli utenti autenticati, come (not provided), ho chiesto a Marchiori della possibilità di fornire i termini della query di ricerca degli utenti in parametri URL che potrebbero essere riconosciuti dai sistemi di analisi web esistenti. Lui mi ha detto che inizialmente non aveva pensato di farlo visto che intendeva fornire il loro proprio feedback ai webmaster, ma è d'accordo che ciò avrebbe senso per supportare la compatibilità con gli esistenti strumenti di misurazione del marketing digitale da parte di terzi. In una nota correlata, vedere come monitorare le parole chiave di query di ricerca di Blekko.

Forse Volunia avrebbe potuto gestire meglio le aspettative degli utenti

Durante la presentazione di lancio, Marchiori ha detto che Volunia non mira ad essere un concorrente di Google – vede se stessa come complementare ad altri motori di ricerca. Più guardo nello strato del social network di Volunia, più capisco che cosa Marchiori intendesse dire. Per coloro che vogliono usare le caratteristiche di social network di Volunia, vale a dire interagire con gli altri che stanno visitando una pagina di un sito web, ma non sono ancora soddisfatti con i risultati della ricerca di Volunia, Marchiori mi ha detto che è possibile utilizzare un altro motore di ricerca insieme ad un'estensione per il browser di Volunia, che consenta a un utente di aprire la barra del menu di Volunia in ogni scheda del browser. Nel mio test, ho trovato che un utente può utilizzare Bing o Blekko insieme alla barra dei menu sociale di Volunia. Né Google né Yandex sono utilizzabili a causa del problema di incompatibilità della cornice accennato in precedenza.

Nelle nostre discussioni è risultato evidente che Marchiori ha una chiara visione per il futuro sviluppo di Volunia e lui mi sembra molto entusiasta di poter affrontare le questioni sollevate dai feedback degli utenti. Sono ottimista sul fatto che Volunia possa avere successo, purché sia in grado di attirare le risorse che dovranno continuare ad investire nello sviluppo del prodotto. Volunia ha raccolto un finanziamento iniziale di € 2 milioni – un importo modesto se confrontato con quello di $ 24 milioni del finanziamento che Blekko aveva ricevuto al suo lancio, per non parlare della somma ulteriore pari a $ 30 milioni che Blekko ha ricevuto da allora. Il potenziale concorrente RockMelt ha ricevuto $ 40 milioni, ma il loro servizio funziona solo in un browser che non è disponibile per tutte le piattaforme di computer.

Annunciando un test beta e implicando che gli utenti esperti avrebbero ricevuto le credenziali di accesso nel giorno del lancio, Volunia si è eposta ad alcune critiche che probabilmente avrebbero potuto essere evitate. Volunia avrebbe potuto essere meglio posizionata come prototipo funzionante in un alpha test precoce. I canali di social media avrebbero potuto aggiornare i potenziali utenti per quanto riguarda l'andamento della distribuzione delle credenziali. Ora che Volunia è stata in grado di svelare la sua visione per la ricerca sociale e la navigazione web sociale, ci possono essere posizioni migliori per attirare i fondi aggiuntivi necessari ad aumentare la capacità del server, aumentare lo staff e indirizzare i bisogni della comunicazione.

Questo articolo è stato pubblicato anche in lingua inglese su Search Engine Land, il sito di rifermento in lingua inglese per il marketing mediante i motori di ricerca.

Ti potrebbero interessare:

Sono aperte le iscrizioni per il prossimo corso Seo e per il corso Google Analytics. Cosa aspettate?


A proposito di Sean Carlos

Sean Carlos aiuta le aziende nell'ottimizzare i loro risultati di business online. La sua carriera spazia dalla gestione di campagne di telemarketing e direct mailing presso un'organizzazione con più di 10.000 soci ad una significativa esperienza a livello mondiale maturata presso la Hewlett-Packard. Nei primi anni 90 Sean ha sviluppato un applicativo enterprise search, comprensivo di tutte le fasi, dall'indicizzazione alla ricerca dei testi, per il Los Angeles County Museum of Art. Dal 2000 al 2004 Sean è stato IT Manager del sito immobiliare CasaClick.it, parte del gruppo Pirelli. Sean è un docente ufficiale della Digital Analytics Association. È Chairman dello SMX Search and Social Media Conference, 13 & 14 novembre p.v. a Milano. Collabora inoltre con l'Università Bocconi. Nato a Providence, RI, USA, Sean Carlos si è laureato in Fisica. Parla inglese, italiano e tedesco.

4 risposte a "Il motore di ricerca sociale Volunia affronta le critiche"

Lascia un commento

Avviso: i tuoi commenti sono i benvenuti se sono costruttivi. L'amministratore si riserva la facoltà di cancellare i commenti anonimi, con secondi fini e/o con toni non civili.